Calciomercato in tempo reale

Le prime parole di Paolo Mazzocchi: «Questo ritorno al Cogoleto...»

Il ritorno di Mazzocchi al Cogo
Il ritorno di Mazzocchi al Cogo
- 5434 letture

Una nuova avventura , quella che Paolo Mazzocchi si appresta ad affrontare sulla panchina del Cogoleto. Dopo il rompete le righe imposto dalla dirigenza del Torriglia, infatti, l'ex tecnico del Little Club ha scelto di accasarsi in gialloblugranata per tentare di riportare in alto i colori del Cogo. Lui, peraltro, che proprio a Cogoleto aveva già avuto modo di mettersi alla prova qualche anno fa.

«Partiamo con la precisa intenzione di far bene - conferma lo stesso Mazzocchi - questo è sicuro. Purtroppo siamo un po' in ritardo in chiave mercato: qualcuno ha deciso di andare via, qualche conferma l'abbiamo già messa a segno ed ora vediamo cosa riusciremo a fare di buono. Quando ci sarà tutta la squadra fatta, potremo dire qualcosa di più preciso. L'obiettivo? E' sempre quello di fare il meglio possibile. E' rimasta praticamente tutta la "vecchia guardia" ed è già qualcosa di molto importante. Qualcuno come detto è andato via e qualcuno deve ancora darci la conferma. A quel punto lì, credo si capirà davvero cosa potremo fare ma il gruppo è buono e sono soddisfatto».

«Lasciare Torriglia è stata una decisione molto facile, nel senso che a livello societario è stata fatta una scelta ben precisa, di lasciarci cioè tutti liberi in vista credo di un ridimensionamento. Al di là di questo, però, io con il presidente Ceda mi sono sempre trovato benissimo. E' stata una scelta consensuale».

Ed ora, con il Cogoleto, ci sarà da inseguire un sogno chiamato Promozione anche se le avversarie che si presenteranno rinforzate ai nastri di partenza sono, come sempre, moltissime. E tutte agguerrite. «Più o meno credo che le avversarie da battere saranno le stesse dello scorso anno. Seguendo i rumors di mercato, direi che Marassi e Bargagli sono due squadre che in estate hanno cercato di rinforzarsi. C'è poi anche il Mignanego che ha fatto un buon mercato. Quindi il gruppo sarà un po' sempre quello. La stessa Praese sta cercando di allestire una squadra competitiva. Poi, ad aggiungersi, ci sarà sempre qualche sorpresa, sia in positivo che in negativo. Il Cogoleto? Dovremo vedere cosa riusciamo a mettere su nelle prossime settimane: se come squadra riusciremo a tenere questa, piazzando magari quei due o tre colpi che ci servono, potremo fare sicuramente bene. Altrimenti, vorrà dire che inizieremo così e poi a dicembre si vedrà come eventualmente intervenire per migliorare ulteriormente».

Marco Innocenti