Calciomercato in tempo reale

Lega Pro. Modalità e termini per il ripescaggio

Lega Pro
Lega Pro
- 193088 letture

La Lega Pro con C.u. n°17 del 17 luglio 2017, ha provveduto a pubblicare il Regolamento della F.I.G.C. relativo ai termini per i ripescaggi al Campionato di Serie C 2017/2018.

Le Società che abbiano interesse a richiedere il ripescaggio in Serie C, devono trasmettere entro il termine perentorio del 28 luglio, ore 13.00, la documentazione che attesti il possesso dei requisiti di ammissibilità al Campionato in questione, alla F.I.G.C. e alla Lega Italiana Calcio Professionistico allegati alla domanda di ripescaggio.

Nel dettaglio, i documenti da trasmettere alla F.I.G.C. sono:

- Assegno circolare di 300.000,00€ intestato alla F.I.G.C.;

- per le Società retrocesse al Campionato di Serie D nella stagione 2016/2017 e per le Società del settore Dilettantistico, la documentazione prevista dal C.U. n°113/A del 3 febbraio 2017, per l'ottenimento della Licenza Nazionale ai fini della partecipazione al campionato di Serie C;

I documenti, invece, da trasmettere alla Lega Italiana Calcio Professionistico sono:

- la domanda di ammissione alla partecipazione al Campionato di serie C, unitamente alla tassa di iscrizione per l'anno 2017/2018;

- originale della garanzia a favore della Lega Italiana Calcio Professionistico, da fornire attraverso fideiussione a prima richiesta di 350.000,00€;

- originale della garanzia a favore della Lega Italiana Calcio Professionistico, da fornire attraverso fideiussione a prima richiesta di 200.000,00€;

- dalla dichiarazione di accettazione espressa della normativa relativa alla diversa e minore ripartizione dei proventi da parte della Lega Nazionale Professionisti Serie B, in caso di promozione in Serie B.

Per le Società retrocesse al Campionato di Serie D nella stagione 2016/2017, le certificazioni di competenza della Lega Italiana Calcio Professionistico, devono essere trasmesse al Co.Vi.So.C. entro il 31 luglio 2017, stesso termine è previsto per il parere e le certificazioni da far pervenire alla Commissione Affari Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi.

Per ulteriori dettagli consultare il comunicato ufficiale.

Ivan Barone