Memoli: «Un'emozione forte. Chiude un periodo lungo e difficile»

Mattia Memoli
Mattia Memoli
- 6962 letture

Centonovantasei giorni. Tanto separa oggi Mattia Memoli da quel 26 febbraio 2017 in cui, al 27' della sfida di campionato contro il Magra Azzurri, si accasciò a terra per la rottura del tendine di Achille. Ieri però Mattia si è potuto prendere la sua ultima, decisiva rinvincita con la sfortuna, segnando il gol del definitivo 4-1 nella vittoria della sua Rivarolese contro la Sestrese. Festeggiando, allo stesso tempo, anche un'importante e non certo facile qualificazione alle semifinali di Coppa Italia.

«Ho provato una grande gioia - commenta Memoli - La cosa più importante era vincere per andare avanti in Coppa ma è ovvio che per me questo gol è un po' la fine di un periodo lungo e difficile, la chiusura di un cerchio, in effetti. E' stato un momento molto emozionante, sono sincero, una batosta emotiva decisamente forte, che mi porterò dentro per parecchio tempo. In queste prime partite della stagione mi sto trovando bene, sono contento del modo in cui sono riuscito a tornare in campo, anche accelerando un po' i tempi di recupero, visto che non avrei mai creduto di potermi far trovare pronto già per la Coppa Italia. Un ringraziamento particolare va a Paolo Della Lastra, il fisioterapista che mi ha seguito in tuttala fase di riabilitazione, aiutandomi non solo a livello fisico ma anche mentale».

Marco Innocenti