Pittaluga: «Pagato dazio alla fortuna ma ieri buona prova»

Poggioli e Pittaluga al Morgavi
Poggioli e Pittaluga al Morgavi
- 8680 letture

Due pareggi per 1-1 e, di fatto, addio anticipato alla Coppa Liguria per la nuova Sampierdarenese di Fabio Carletti. In casa dei Lupi, però, non si fanno drammi e si aspetta con curiosità l'inizio del campionato per vedere di che pasta è davvero fatta la formazione allestita durante il mercato estivo.

«Bisogna giustamente non dimenticare mai che stiamo comunque parlando di calcio d'agosto, anche se lo si gioca a settembre - commenta il presidente della Sampierdarenese, Roberto Pittaluga - che le squadre sono ancora in preparazione e i carichi di lavoro incidono molto sulla resa delle gambe. E' pur vero che, purtroppo, l'inizio non è stato come ci potevamo aspettare e abbiamo pagato dazio anche alla fortuna. Ieri sera contro la Cella, ad esempio, dei 4 attaccanti titolari ne avevamo solo uno a disposizione: Carrubba soffre di un problema al ginocchio, Rossi è reduce da un incidente e Rizqaoui arriva da una distorsione alla caviglia. Al netto di questi problemi, però, la prestazione di ieri è stata decisamente positiva, mentre nelle ultime due gare non ci eravamo espressi in modo ottimale. Ieri invece ho visto davvero una bella gara, soprattutto sul piano delle occasioni e del possesso palla. Peccato per il risultato finale, ma siamo comunque contenti. Adesso, in vista dell'esordio in campionato, bisogna che mister Carletti possa lavorare il più possibile con l'intera a disposizione, grazie al progressivo rientro dai tanti infortuni che finora ci hanno condizionato. Al momento, insomma, abbiamo più che altro un problema numerico».

Marco Innocenti