Giudice Sportivo, ammenda per il Ceis e quattro giornata al capitano

I
I

Mano pesante del Giudice Sportivo in Terza Categoria sul Ceis, con l'ammenda alla società e ben quattro giornate di squalifica per il capitano. Ma vediamo nel dettaglio tutte le sanzioni comminate:

A CARICO DI SOCIETA'

AMMENDA di Euro 20,00 alla società LIDO SQUARE F.B.C. - Per comportamento irriguardoso del pubblico nei confronti del Direttore di gara

AMMENDA CON DIFFIDA di Euro 350,00 alla società CEIS GENOVA SPORT SSDARL - Ammenda comminata ex art. 18 CGS poiché, al termine della gara, alcuni dei tesserati accerchiavano il direttore di gara con fare minaccioso ed aggressivo per protestare rallentandone l'uscita dal terreno di gioco ed arrivando anche a spingerlo ripetutamente. Una volta guadagnata l'uscita, la protesta, con le modalità sopra descritte, proseguiva ad opera anche di altri componenti della squadra, i quali proferivano altresì numerose espressioni gravemente ingiuriose nei confronti dell'arbitro. In tale occasione, inoltre, un giocatore non compiutamente identificato attingeva al petto con uno sputo il direttore di gara. Infine, poiché la società ospitante lasciava negligentemente aperta la porta d'accesso all'area antistante gli spogliatoi di fatto consentendo l'accesso ad alcuni tifosi i quali, senza essere autorizzati, accedevano a tale zona ed aggredivano, a loro volta, il direttore di gara rivolgendo al suo indirizzo frasi gravemente ingiuriose. Per l'intera durata dell'aggressione nessun dirigente/tesserato della società ospitante si è in alcun modo attivato affinchè cessassero le condotte violente sopra descritte.

A CARICO ASSISTENTI ARBITRO

SQUALIFICA UNA GARA/E EFFETTIVA/E - MORASCHI GIUSEPPE (VIRTUS GRANAROLO F.S.C.) Allontanato.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER QUATTRO GARA/E EFFETTIVA/E - MACCIO MIRKO (CAMPESE F.B.C.) Espulso al 22° del 1° tempo poiché contestava l'operato del direttore di gara proferendo all'indirizzo dello stesso frasi gravemente irriguardose. Inoltre, alla notifica del provvedimento di espulsione, lo stesso poneva in essere un comportamento intimidatorio e minaccioso arrivando addirittura a colpire l'arbitro alle spalle, pur senza cagionare alcun danno. Tale condotta cessava solo grazie all'intervento dei compagni di squadra che provvedevano ad allontanarlo dal terreno di gioco. Sanzione comminata anche in considerazione delle scuse rivolte al direttore di gara al termine dell'incontro, sintomatiche di resipiscenza, seppur tardiva.

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E - AGADA GODDY (AFRODECIMO), INSA TAMBA (AFRODECIMO), BORELLA MARCO (BAVARI), FALCHETTO MICHELE (BAVARI) , POVEDA ALAN JOSUE (CAMPESE F.B.C.), MIGLIORINI FEDERICO (MONTOGGIO), ZARRO ANTONIO (SPORTING KETZMAJA), ZUNINO MICHELE (VOLTRESE VULTUR), DAMONTE STEFANO (OLD BOYS RENSEN), FURFARO MATTEO (C.E.P.) 

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER QUATTRO GARA/E EFFETTIVA/E - SAMBOU DEMBO (CEIS GENOVA SPORT SSDARL) Espulso a fine gara poiché, in qualità di capitano, insieme ad altri compagni di squadra non identificati, accerchiava il direttore di gara rallentandone l'uscita dal terreno di gioco e protestando con eccessivo vigore arrivando addirittura a spingere ripetutamente lo stesso, seppur in modo non violento.

SQUALIFICA PER DUE GARA/E EFFETTIVA/E - SCALI GIANLUCA (SAN GIOVANNI BATTISTA) Espulso a fine gara per aver contestato l’ operato del direttore di gara proferendo al suo indirizzo frasi gravemente irriguardose SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR) - MACCIO MIRKO (CAMPESE F.B.C.), PONTE GIACOMO (CAMPO LIGURE IL BORGO), NDIAYE SERIGNE MODOU (AFRODECIMO) e LEONCINI DIEGO (VALPOLCEVERA 2017)

Marco Innocenti