Val Lerone regina di Coppa: una serata da incorniciare

Al
Al "Riboli" è festa Val Lerone
- 4400 letture

E alla fine la gioia del Val Lerone è potuta esplodere: la squadra della presidente Rita Valle batte ai calci di rigore l'Antica Luni e alza al cielo la Coppa Liguria di Seconda Categoria. Un trionfo atteso, voluto, assaporato fino in fondo dai ponentini che ieri sera, al "Riboli" di Lavagna hanno anche dovuto soffrire per centrare l'obiettivo. Com'è giusto che sia però quando si arriva ad una finale.

Le due squadre partono col piglio giusto, senza troppe strategie. L'Antica Luni inizialmente sembra più aggressiva ma, dopo qualche minuto d'assestamento, esce forte anche il Val Lerone. Alla mezz'ora arriva il gol degli spezzini, con Pezzanera che sfrutta benissimo l'assist di Remmi e porta in vantaggio i suoi. La doccia fredda non scompone più di tanto la squadra di mister Granone che prova subito a rimettersi in pari. La zampata, anzi, la zuccata vincente arriva in pieno recupero: ci pensa Buffo a insaccare di testa su calcio d'angolo la palla che vale l'1-1.

Nella ripresa, le due formazioni continuano a darsi battaglia ma l'unico vero sussulto arriva a una manciata di secondi dal 90' quando Lombardi, con una cannonata dalla distanza, fa tremare il palo della porta di Giacomo Lanteri. Si va quindi ai supplementari ma, anche nella mezz'ora aggiuntiva, il risultato non si sblocca e quindi la Coppa verrà assegnata ai calci di rigore. Un epilogo forse crudele ma giusto, visto il sostanziale equilibrio.

Per il Val Lerone, che dà inizio alla sequenza, segnano Pastorino, Bertolino, per l'Antica Luni segna Tognocchi ma Vicari si fa parare da Lanteri il secondo rigore. Sul dischetto si presenta Canepa che fa 3-1 per il Val Lerone, mettendo così pressione su Tonlazzerini dell'Antica Luni, incaricato d battere il terzo rigore per gli spezzini. Tiro e ancora un prodigioso Lanteri che para. Si resta sul 3-1. Buffo a questo punto ha sui piedi il match point per il Val Lerone ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Lombardi riaccende una fiammella di speranza per l'Antica Luni, segnando il penultimo rigore per i suoi, quello del 3-2. Ma il destino di questa Coppa è nelle mani del Val Lerone o, più precisamente, fra i piedi di Firpo, incaricato di battere il quinto e decisivo penalty di questa serie. Se segna, sarà game over. Se sbaglia, l'Antica Luni avrà l'occasione di calciare il quinto rigore e riportare la serie sul 3-3. La pressione è tanta ma tanta è anche la voglia di tornare a casa con questa Coppa e il tiro di Firpo gonfia la rete, facendo esplodere di gioia i giocatori e i tifosi del Val Lerone.

Pastorino (VL) GOL - Tognocchi (AL) GOL - Bertolino (VL) GOL - Vicari (AL) parato - Canepa (VL) GOL - Tonlazzerini (AL) parato - Buffo (VL) traversa - Lombardi (AL) GOL - Firpo (VL) GOL.

Marco Innocenti