Santiago-Savignone, epilogo amaro per entrambe

Santiago-Savignone, la sentenza finale
Santiago-Savignone, la sentenza finale
- 4784 letture

Epilogo amaro per la stagione di Terza Categoria che vede chiudersi anche la telenovela di Santiago-Savignone come ultimo atto prima dei playoff. La gara, sul campo, era terminata a pochi minuti dalla sua naturale conclusione per la sopravvenuta mancanza del numero minimo di giocatori da parte del Santiago, dopo una raffica di espulsioni mai vista e soprattutto molto contestata dai padroni di casa. Tutti si sarebbero aspettati il 3-0 a tavolino in favore del Savignone ma, incredibilmente, il Giudice Sportivo ordina la ripetizione del match perché, dalla fine del primo tempo, dopo l'espulsione del presidente del Santiago, quel giorno impegnato come guardalinee, la gara era proseguita senza il guardalinee della società ospitante. Errore tecnico e quindi gara da ripetere.

Le due società però non avevano nessun interesse a ripetere quella gara, con il Santiago terzultimo e il Savignone ultimo in classifica. E così, benché fissata per sabato 15 aprile scorso, né il Santiago né il Savignone si sono presentati in numero minimo alla convocazione, costringendo l'arbitro a tornarsene a casa dopo le formalità di rito. Ed ecco che ieri è arrivata la brutta notizia per entrambe: sconfitta per 3-0 a tavolino per entrambe, 1 punto di penalizzazione e una multa di 150 euro. Insomma, epilogo più "fantozziano" proprio non ci poteva essere.

Ecco la motivazione della sentenza del Giudice Sportivo emanata ieri:

"La partita non poteva disputarsi a causa della mancata presentazione al campo di giuoco del numero minimo di calciatori di entrambe le Società necessari a disputare l'incontro. In considerazione del fatto che le due società si presentavano sul terreno di giuoco nel giorno e all'ora stabiliti con un numero di giocatori inferiore al numero minimo previsto per prendere parte regolarmente all'incontro, senza addurre alcuna giustificazione, questo Giudice Sportivo, in applicazione dei disposti di cui agli artt. 53 c. 2 e 17 cc. 1 e 3 rispettivamente delle N.O.I.F. e del C.G.S., delibera di infliggere alle società Santiago e Savignone la punizione sportiva di perdita della gara con il punteggio di 0-3, la penalizzazione di 1 punto in classifica e l'ammenda di Euro 150,00".

Marco Innocenti